Cristian Fattinnanzi
Cristian PDF Stampa E-mail

Ciao! Sono Cristian Fattinnanzi, nato a Forlì nel 1972 ma trasferito dal 1978 a Macerata.

cristian1
Geometra e progettista, vivo dal 2008 con mia moglie Paola,
violinista, a Montecassiano (MC).
La passione per l’astronomia nasce in me dall’età di 14 anni,
smontando e giocando con piccoli cannocchiali, coi quali inizio a
scoprire le meraviglie del cielo….
A 18 anni acquisto il primo telescopio: un newton da 114 mm e 900
di focale.
Dopo diversi anni passati a studiare il cielo con questo strumento,
grazie al quale inizio a realizzare qualche fotografia astronomica su
pellicola, faccio il grande passo verso l’autocostruzione: nel 1993 acquisto uno specchio da 20
cm F6 da Marcon.
Da sempre sono un appassionato autocostruttore: oltre al mio telescopio, quando serve
realizzo altri strumenti ed utili accessori per astronomia.
Dal 1994 faccio parte e collaboro con gli amici dell’associazione astrofili “Crab Nebula”, con
sede a Tolentino.
Nel 2002, acquisto uno specchio da 25 cm F5 realizzato da Fausto Giacometti: le immagini
planetarie riprese con questo strumento vengono spesso pubblicate dalle più note riviste di
astronomia nazionali (Coelum, L’astronomia, Nuovo Orione, Le Stelle) ed internazionali (Sky
& Telescope).


cristian2

La “curiosa” (e famosa) postazione che per anni mi ha permesso di realizzare eccellenti immagini planetarie….

Nel settembre 2006, a Catania, mi viene conferito dall’UAI (Unione Astrofili Italiana), il premio
“Marco Falorni”, con il quale mi viene riconosciuta l’attività di divulgazione e l’impegno al fine di
ottenere risultati di valenza scientifica con mezzi alla portata di tutti.
Sempre nel 2006 sono invitato presso gli osservatori nazionali di Loiano (Bologna) e di
Collurania (Teramo), dove eseguo, rispettivamente, riprese planetarie di Saturno al fuoco del
Ritchey-Chretien “G.D. Cassini” da 1,5 mt, e di Marte al fuoco del leggendario storico rifrattore
Cooke & Sons da 40 cm, usato anche da Vincenzo Cerulli.
Partecipo con eccellenti risultati a diversi mostre e concorsi di fotografia astronomica con
immagini planetarie riprese con webcam e foto del profondo cielo riprese con reflex digitale.
Grazie alla fotografia digitale acquisisco molta esperienza nell’elaborazione dei risultati con
software di grafica.
L’esperienza acquisita in questo settore della grafica e della fotografia mi permette di
organizzare corsi di grafica ed elaborazione fotografica.
Collaboro spesso con riviste di astronomia nazionali nella stesura di approfonditi articoli di
carattere tecnico-astronomico.
Tengo conferenze in tutta Italia su argomenti inerenti l’astronomia: a Macerata, Udine,
Ostellato (Ferrara), Catania ed in numerosi corsi di astronomia organizzati dall’associazione
“Crab Nebula” di Macerata.
Molte delle mie immagini del cielo profondo sono eseguite da Forca Canapine, a 1600 metri di
quota, località caratterizzata da bassissimo inquinamento luminoso.
Attualmente la mia attrezzatura è composta da:
-Newton da 25 cm F5 (ostruzione 21%), con specchio primario Giacometti e secondario
Marcon in vetroceramica
-Montatura Sky-Watcher EQ6 Pro (dalla fine del 2008, regalata per il matrimonio dai miei amici
del Crab Nebula, prima usavo una montatura alla tedesca autocostruita).
-Rifrattore acromatico Mizar 80/480
-Rifrattore apo Rodenstock 67/600
-Canon EOS 20DA modificata con filtro Baader
-Canon EOS 7D
-Ottiche: 18-55 3,5/5,6 Canon, 17-70 2,8/4,5 Sigma, 70-200 2,8 Canon L, 2x Kenko, circolar
fish-eye 5mm autocostruito, 85 mm F2,5 autocostruito.
-Correttore di Coma Baader quando applico la Canon al Newton.
prima_pagina

 

 

 

 

Giovedì, 22. Giugno 2017

Valid XHTML & CSS | Design by: LernVid.com